sabato 26 gennaio 2013

Nuova era


Tutti i paesi del mondo a parole proclamano e legiferano per la tutela della salute dei bambini, tanto che le hanno dedicato una festa: la giornata mondiale del fanciullo. Nei fatti però, per ragioni di profitto, (questo nuovo e moderno feroce Dio, al di sopra di ogni principio e senso di umanità) non esitano a compromettere inesorabilmente la vita stessa dei bambini e degli adulti, con ogni tipo di veleno chimico e contraffazione alimentare, facendone da adulti malati cronici con limitate prospettive di vita. (In questo ultimo tempo fortemente auspicato dai signori del profitto a tutti i costi). In questo caso, usando indiscriminatamente l’olio di palma, sia nel cibo che nei cosmetici.

L’olio di palma da alcuni anni è presente in quasi tutti i prodotti alimentari ….. anche nelle merendine, e persino nella nutella, oltre che in qualsiasi altro cibo dolciario, come per esempio cioccolato, torte, patatine fritte, e così di seguito. Tale pericoloso olio è addirittura miscelato con l’olio di oliva sotto una dicitura ambigua, quanto anonima e indecifrabile, tipo: grasso vegetale e olio vegetale. Altrimenti un litro di olio di “oliva” come potrebbe costare sotto i 3 euro, se un litro di olio per le macchine costa molto di più di tre euro …..

E’ presente persino nel torrone, e non in un torrone qualsiasi ma in un torrone di marca quale per esempio quello delle sorelle NURZIA. La pubblicità lo accredita come “unico e inimitabile” dal 1835. Un torrone di circa 15 cm costa più di sette euro. Quindi non parliamo di un torrone a costo contenuto. La NURZIA, si differenzia dalle altre case dolciarie perché lo cita esplicitamente nella voce ingredienti, cosa che non fanno le altre case dolciarie tra cui la Ferrero vedi link:

http://qn.quotidiano.net/salute/2012/11/19/804809-tassa_sull_olio_palma.shtml

La Ferrero come le altre case, lo maschera sotto la voce olio vegetale, o grasso vegetale. La cosa più drammatica è che malgrado la pericolosità del prodotto sia dimostrata, nessuna istituzione interviene per vietarlo. La Francia si è limitata a moltiplicare la tassa d’importazione, elevandola al 300%, sperando così di scoraggiare l’importazione.Tutti gli altri paesi fanno finta di niente, e in alcuni casi come la Ferrero, ai richiami sia della Francia che della comunità europea, ha risposto con arroganza, affermando che non intende eliminarlo dai suoi prodotti: nutella compreso…. per la gioia dei più piccoli. I bambini, gli stessi che a parole tutti affermano di voler tutelare …..

E’ scientificamente provato che l’olio di palma danneggia il cuore e altri organi vitali come per esempio il fegato, oltre a favorire il diabete, per la felicità delle case produttrici di farmaci che tendono a creare malati cronici per garantirsi utili sicuri.

Diffidate sempre dei cibi confezionati che, tra gli ingredienti stampati in etichetta, citano un generico “grassi vegetali” o “oli vegetali”. Diffidate e non acquistate biscotti, surgelati o qualunque altra cosa impacchettata/inscatolata (persino omogeneizzati per neonati), perché rappresentano un pericolo per la vostra salute. Dietro questa definizione imprecisa – quali oli? quali grassi? – si nasconde spesso l’olio di palma, tutt’altro che raccomandato come alimento per i suoi danni specialmente al cuore.

Insomma, l’olio di palma dalla grande industria è preferibile perchè costa davvero poco. Per l’80% è prodotto in Malesia e Indonesia, ma anche le regioni tropicali dell’Africa e dell’America del Sud sono interessate a sviluppare la coltura della palma olearia. Difendersi dai veleni e dalle contraffazioni è davvero difficile dato che leggendo tra le righe neppure tanto nascoste, pare che la vita umana conti poco, o niente. (La prova è data con quale disinvoltura si bombardano città gremite di persone, e ci si uccide per futili motivi, oltre a negare diritti elementari a milioni di persone). Se dovessi analizzare i dati in mio possesso comparandoli con le politiche che si sono sviluppate in particolare negli ultimi venti anni, non sarebbe azzardato concludere che i padroni del mondo si stanno attrezzando per una nuova soluzione del genere umano. Se teniamo conto delle nuove scoperte scientifiche, sia in biologia che in robotica, non è fantascienza ipotizzare che l’uomo tra alcuni decenni risulterà obsoleto. Altrimenti non si capisce perché nei laboratori di ingegneria genetica si insegna ai nuovi androidi capacità da usare contro l’uomo …. addirittura insegnano a capire e anticipare le intenzioni umane prima che questi mettano in atto i loro intenti. Sembra fantascienza non è vero?

Invece è semplice attuale realtà ….. sul sito di Focus trovate parecchi studi e documentari in merito ai nuovi androidi, e badate che quello che vi mostrano, non è neppure la decima parte dei risultati raggiunti negli ultimi decenni. I programmi allo studio sono tenuti segreti, e questo non è un mistero per nessuno. Basti pensare che i governi mondiali negano le scie chimiche, anche di fronte al fatto, che basterebbe alzare gli occhi al cielo per rendersi conto che sono reali e visibili ad occhio nudo, se non fosse che la stragrande maggioranza delle persone non vede oltre il proprio naso.

Nei laboratori, già esistono esemplari con intelligenza e capacità …. anche produttiva, di gran lunga superiori all’essere umano. (Il cervello positronico di Asimov non è fantascienza e non lo fu neppure allora perché fu postulato per la prima volta nel 1928 dal fisico Paul Dirac e nel 1938 il positrone fu osservato a livello sperimentale). Piuttosto c’è da chiedersi chi saranno i destinati a sopravvivere, oltre naturalmente all’élite e al personale scientifico, e a quello altamente specializzato, dato che tutti gli altri lavori saranno svolti dagli androidi. E quale strategia sceglieranno i servi dei demoni per far scomparire la stragrande maggioranza dell’umanità?

Per quello che mi riguarda la risposta è “nell’aria” ….. : una epidemia virale, oppure una guerra nucleare mondiale, e il gioco è fatto. Io penso di più ad una guerra nucleare mondiale, perché i padroni del mondo nel loro immaginario pensano ad una nuova era …. altro che Novo Ordine Mondiale. Per esempio, città stato altamente tecnologiche. (Un nuovo e fantomatico super tecnologico medioevo). Quindi hanno bisogno di abbattere i residui della vecchia “civiltà”, e a tal proposito una guerra mondiale è l’ideale perché abbatte il vecchio ed elimina la popolazione con un colpo solo, evitando così sospetti, resistenze e conflitti sociali.

Fantascienza, scemenze di un visionario ……

Ma non per i più esperti. Cioè per coloro che sanno leggere i cambiamenti che stanno avvenendo nel mondo da alcuni decenni, (non ultimo i cambiamenti del clima …. senza trascurare le scie chimiche). Se ci fate caso, i cambiamenti sono tutti contro l’uomo. Tutti sono indirizzati a declassare e a far indietreggiare l’uomo. Salvo l’élite e quelli altamente specializzati che diventano sempre più forti e potenti ….

Quanto letto fin qui, sembrerebbe che gli alieni e più in generale gli artefici, nel prossimo futuro siano disposti a rinunciare all’energia vitale che succhiano dagli essere umani. In realtà non è così, dato che ciò che scaturirà dal nuovo mondo, (ammesso che quanto ipotizzato diventi realtà) non significa che la nuova forma di vita, non sia concepita per continuare a produrre quanto occorre ai demoni per il loro nutrimento e potenziamento. Per esempio e certo che le nuove scoperte in genetica e in robotica, renderanno possibile l’inizio della costruzione di un ibrido, attraverso la modifica del DNA con l’impiego di un virus, in grado di penetrare ogni singola cellula umana, come risulta nel post precedente. E che tale programma sia attuato con l’irrorazione delle famose e sempre negate scie chimiche su scala mondiale?

Del resto malgrado la crisi economica, l’irrorazione delle sostanze chimiche sparse nei cieli occidentali non si è mai fermata …. ricordo che in Italia dura da almeno 7 anni e negli stati uniti da oltre un decennio. Chi può escludere che lo scopo delle scie chimiche sia proprio quello di preparare il terreno per dare inizio ad un essere bionico?
La vita è molto più complessa e varia di quanto anche la mente più fertile possa immaginare. E come escludere che la nuova specie di vita possa ospitare l’anima, acquisendo di fatto emozioni esattamente come un essere consapevole di esistere. In fondo l’essere umano non funziona come una macchina? – E’ provato scientificamente che anche il corpo umano può essere programmato come un essere cibernetico. Con l’eccezione che l’ibrido non è soggetto all’usura del tempo, non si ammala e non possiede tutte le fragilità che conosciamo. E soprattutto non rivendica diritti, quindi docile e ubbidiente fino alla fine di questo tempo, o fino alla liberazione dell’anima dagli artigli degli artefici che governano il nostro universo.

Quanto descritto fino ad ora, sembra urtare con le preoccupazioni della salute delle persone e dei bambini in particolare, perchè ci si potrebbe chiedere a cosa serve preoccuparsi della salute delle persone se il destino dell’umanità pare gia segnato?

Sollevare le specie viventi dalla sofferenza dovrebbe essere la prima regola per qualsiasi persona che abbia un minimo di amor proprio. E questo vale per qualsiasi forma di vita …. anche ibrida. Se questa è consapevole e capace di soffrire. Perché come accennavo sopra, nulla esclude che le nuove specie a prescindere dai materiali con cui sono state concepite, possano ospitare l’anima. La nostra cultura, generalmente tende a identificare il corpo fisico con l’anima. In realtà per l’anima il corpo, di qualsiasi materiale sia composto, non è altro che un mezzo per interagire nel mondo materiale, dato che l’anima, o se preferite l’essenza della vita, non può esistere e comunicare nel mondo fisico se non per brevi momenti,(apparizioni) poiché l’anima, o essere di energia può liberamente interagire solo nella dimensione metafisica, sua naturale dimora. E quando entra in un corpo, non lo fa di sua spontanea volontà ma perché costretta, essendo controllata con un artificio dalle forze del male ….. demoni creatori delle dimensioni fisiche, per allevare entità biologiche affinchè possano produrre con la loro esistenza fatta soprattutto di sofferenza quella energia tanto ambita. Come afferma lex gesuita Salvador Freixedo: il mondo è una fattoria di proprietà di forse aliene. Lo stesso pensa Corrado Malanga e tantissimi altri di tutte le epoche conosciute….. sottoscritto compreso.

Chiedersi se tutto questo sia possibile evitarlo … modificare il futuro, è un obbligo per qualsiasi essere vivente, oltre ad essere un atto d’intelligenza. Per quello che mi riguarda, ogni cosa che deve ancora accadere può essere modificata o evitata. E’ possibile! Ma necessita uscire dal coma in cui versa la quasi totalità della popolazione mondiale. E qui, non nego di essere fortemente pessimista, anche se a priori non posso escludere nulla dato che l’incredibile può diventare realtà. Comunque sia, vorrei ricordare che quanto descritto sopra è già accaduto, poiché questo universo compie continue orbite su se stesso in un ciclo continuo e ripetitivo fino a quando l’anima non si renderà libera dagli artigli dei demoni che controllano gli universi materiali.

Per maggiori info:

http://www.valorealimentare.it/25/02/2011/rubriche/le-vostre-domande/olio-di-palma-quali-effetti-sulla-salute/

http://www.sicurezzaalimentare.it/nutrizione/Pagine/Oliodipalma,tassaal300.aspx

Infine un documentario sulla pericolosità dell’olio di palma su YOUTUBE diretto dal regista Patrick Rouxell. http://www.youtube.com/watch?v=IDUbhZgrCiU

Info cervello positronico:

http://qn.quotidiano.net/2001/04/20/2057309-Il-mistero-del-cervello-positronico.shtml

sabato 12 gennaio 2013

Vita artificiale programmata

venerdì, 20 ottobre 2006 alle 17,32 su Splinder chiusa da circa un anno pubblicai un post in materia dei nuovi sviluppi di vita artificiale, preso dal quotidiano il sole24 ore:

Una coalizione di 35 organizzazioni internazionali, composta da scienziati, ambientalisti, esperti di biowarfare e avvocati, lanciò un appello per dibattere e regolamentare il settore della ricerca della vita biologica sintetica. Ovvero la produzione in laboratorio di forme di vita artificiali progettate e programmate per assolvere a specifici compiti.

Le organizzazioni che firmarono la lettera chiedevano ai biologi sintetici di abbandonare il loro progetto di auto-governo e di aprirsi ad un dibatto pubblico e globale riguardo le implicazioni del loro lavoro, per impedire che la biologia sintetica finisse nelle mani di industrie e ricercatori senza scrupoli. A lanciare tale allarme non fu un medico generico, ma il Prof. Canadese Jim Thomas dell'ETC Group, una organizzazione che ha il compito di vigilare sul “lato oscuro” delle nuove tecnologie.

Agli scienziati che creano nuove forme di vita non può essere concesso di agire come giudici e giurati, affermò Sue Mayer, di GeneWatch UK. Le possibili implicazioni sociali, ambientali e bio-terroristiche sono troppo gravi, per essere lasciate trattare dagli stessi scienziati coinvolti, c'è un chiaro conflitto di interessi.

In questi ultimi anni, i biologi sintetici, nel tentativo di ri-scrivere il codice genetico del DNA hanno dimostrato di essere in grado di produrre artificialmente nuovi virus e nuove forme di vita, mentre il guru della genomica Craig Venter, diventato famoso per aver guidato, la corsa commerciale al sequenziamento del genoma umano, attualmente a capo di una nuova compagnia, la Synthetic Genomics, intende commercializzare microbi artificiali da usare nella produzione energetica, agricola, e come rimedio ai cambiamenti climatici. E la Synthetic Genomics è solo una delle tante compagnie di biologia sintetica specializzata in sintesi genica e produzione di DNA artificiale.

A tutt’oggi 2013 che io sappia, non mi pare si sia fatto qualcosa di concreto per controllare la progettazione di vita artificiale. E mi chiedo, dopo 6 sei anni quali atri risultati sono stati raggiunto senza che l’opinione pubblica sia stata informata? Sempre sul sole24 ore ho trovato l’intervista rilasciata dal biologo Andrei Hessel che a parer mio è terribilmente inquietante sia per la vita artificiale che per le possibili applicazioni sull’uomo.

Allarmismo e fanta-biologia?

….. Non credo proprio! Difatti secondo Andrew Hessel, biologo californiano che lavora presso la Singularity University, nel campo di ricerca della NASA, la vita artificiale creata dal collega Craig Venter ha aperto le porte alla possibilità di controllare il cervello umano attraverso virus o batteri programmati allo scopo. “Le cellule viventi sono computer e il Dna è il linguaggio di programmazione”, ha dichiarato Hessel in una recente intervista durante la partecipazione ad una conferenza del 2012 dedicata alle tecnologie informatiche del futuro.

Secondo Hessel è più vicino il momento in cui gli scienziati potranno elaborare in laboratorio forme di vita sintetica sotto forma di un vaccino, capaci di operare come “virus” informatici per prendere possesso del comportamento di un individuo proprio come accade adesso con i computer. Per Hessel l’ingegneria genetica rappresenta la nuova frontiera del computing: È una delle tecnologie più potenti al mondo - ha aggiunto il ricercatore -. La biologia sintetica è la scrittura della vita”. ( E pensare che ancora oggi hanno il coraggio di volerci convincere che non esiste una cura per il cancro. Solo i più disinformati e sempliciotti, possono crede a tale malvagia menzogna).

I rischi, secondo Hessel, sono molteplici. Un virus di questo genere, ipotizza lo scienziato, potrebbe essere introdotto come additivo chimico nel cibo, o nell’acqua e influenzare le azioni dell’uomo. Per questo “potrebbe essere necessario apprendere come contrattaccare” con armi appropriate, come in uno scenario da "bioterrorismo". Tra le applicazioni che Hessel prefigura ci sono anche quelle destinate ad accelerare l’adattamento evolutivo degli esseri umani alle nuove sfide dell’ambiente. Piuttosto che attendere millenni di micro-adattamenti, “vogliono vedere da subito, la vita programmata e utilizzata per risolvere le sfide globali così che l’umanità possa raggiungere un rapporto sostenibile all’interno della biosfera”, ha concluso Hessel. (Questi non sono altro che miserabili espedienti per convincerci che la vita artificiale è nell’interesse dell’uomo).

Se a quanto sopra aggiungiamo l’intervista alla dottoressa Patricia Resch che sostiene che il DNA umano e non solo sta cambiando verso un qualcosa di ancora sconosciuto, lo scenario è davvero inquietante. Al riguardo, tutto lascia credere che sia in atto una manipolazione della genetica per modificare il genere umano, con lo scopo di renderlo ancora più domestico e alienato per servire gli scopi dell’èlite.

Di seguito il link dell’intervsta alla dottoressa Patricia Resch. http://www.ecplanet.com/node/1663

Altre fonti: http://salute24.ilsole24ore.com/articles/13909-biologo-usa-con-un-virus-si-puo-hackerare-il-cervello-umano

Perché restiamo indifferenti a quanto di male avviene nel mondo, e a quello che fanno e faranno contro di noi?

Davvero il male è ineluttabile?

Chiedere ai credenti di tutte le religioni dove sta Dio di fronte a tale scempio è un atto dovuto, dato che anche il peggiore dei padri se vedesse anche uno solo dei suoi figli aggredito, vessato e schiavizzato, di certo non si farebbe pregare per intervenire in sua difesa. E’ così diffide credere che se non interviene, è perché non esiste?
Penso che nessuno con un minimo di lucidità mentale possa ormai credere che da qualche parte esiste un Dio pronto a proteggerci dalle forze del male. (Nonostante la domenica, Piazza S. Pietro è sempre affollata).
Anche a me piacerebbe ….. sarebbe gratificante, consolante sapere che tutte le sofferenze, le ingiustizie, le sopraffazioni troveranno una ragion d’essere. Purtroppo per quello che riguarda la nostra dimensione ….. la creatura umana di natura biologica sotto il controllo di entità fameliche, esiste solo per servire i bisogni di detti esseri superiori; potenti e indifferenti ai nostri patimenti, così come noi lo siamo verso gli animali da macello e persino verso i nostri simili.

Di fronte a tanta malvagità umana, perché stupirsi se esseri superiori e potenti sono così indifferenti al nostro destino. In fondo siamo solo esseri biologici che nella migliore delle ipotesi, sono destinati a consumarsi nel giro di un secolo senza lasciare la minima traccia se non nel cuore di chi ci ha amato ….. o meglio amato la nostra anima, il nostro vero essere, dato che il corpo è concime per la terra. (A parte i potenti e “benemeriti asserviti al sistema, che saranno santificati e immortalati nel tempo).

Dobbiamo smetterla di credere che siamo malvagi anche verso noi stessi perché esiste il male. Il male non esisterebbe se l’uomo non fosse malvagio. Per evolverci dobbiamo incominciare ad assumerci la responsabilità che siamo noi la fonte del male, ed è per tale natura che i demoni riescono a dominarci, a piegarci ai loro scopi.

……. Il ciclo terrestre della nostra esistenza non lascia tracce apparenti, anche perché non abbiamo modo di appurarlo in questa vita, ma è certo che ogni nostra azione, ogni volta che ci adoperiamo per il bene o per il male, l’anima conserverà il ricordo, il senso di ogni azione. Azioni che saranno il bagaglio o il fardello per il nuovo ciclo terreno, e sarà così fino a quando non ci distaccheremo da tutte le cose terrene …… privando così i nostri aguzzini di quei fili che danno modo ai (nostri demoni) di tenerci legati al mondo materiale. Sarà allora, e solo allora che conosceremo la nostra vera natura, o se preferite la verità. Verità che seppur tanto vicina, ci appare complessa e distante …... astratta e irraggiungibile.
Dobbiamo essere consapevoli che non ci sarà né verità, né possibilità di liberarci dei nostri carnefici, se prima non ci saremo liberati dai demoni che coltiviamo dentro di noi.

martedì 1 gennaio 2013

Profezie e profeti


Avevamo deciso di non scrivere nessun post sulla profezia dei Maya, ma poi ci siamo detto che non era giusto far finta di niente per tutte le stupidaggini e illusioni lette in questi anni in certi siti e blog, anche da parte di persone che davvero credono di essere parte di un livello più alto. Il 21 dicembre 2012 la fine del mondo non c’è stata, e non c’è stata neppure l’onda quantica che avrebbe dovuto far fare un salto dimensionale ….. soprattutto ai cretini.

Ho visitato il sito di quanti conoscevo da anni che divulgavano con convinzione assoluta che la profezia maya, si sarebbe avverata con certezza assoluta il 21 Dic. 2012. Con mia sorpresa, (si fa per dire) nessuno di questi profeti e mistici di carta, ha avuto il coraggio di ammettere di essersi sbagliato…. che forse le loro convinzioni erano solo illusioni; bisogni personali per riempire vuoti altrimenti incolmabili. Senza tener conto di tanti altri, che da tale evento si aspettavano che gli alieni li trasportassero sulle loro astronavi di luce. Nessuno, proprio nessuno di questi si è sentito in dovere di chiedere scusa, almeno a quelle persone che hanno ferocemente criticato perché prospettavano una diversa conclusione.

Noi abbiamo sempre sostenuto che il risveglio non avviene per concessione di altri, ma si conquista sul campo nel corso dei millenni, e che al massimo nel 2012 i popoli sarebbero diventati tutti più poveri, in sintonia con la propria intelligenza o meglio, crescente stupidità. Ed è esattamente quello che è accaduto. Detto questo, riconosciamo che per prevederlo non servivano dei geni …

Neppure i presunti cercatori della verità, hanno avuto il coraggio di ammettere che il loro percorso è stato un fallimento. Soprattutto per coloro che da sempre negano ogni possibile verità che non viene partorita da loro stessi. Tanti di questi ricercatori di verità, sono talmente “confusi” per il nulla che li circonda da non rendersi conto delle loro assurde affermazioni. Cito testualmente e preciso che non è un attacco alla persona, ma un atto dovuto proprio in nome della verità:
(D'altronde chi afferma di possedere la verità è proprio colui che ne è più distante. E poi aggiunge: Forse un giorno.….)

Mi chiedo, ma se anche chi ritiene di essere intelligente e consapevole fa fatica a rendersi conto di quanto sia assurda la frase sopra, quale tipo di futuro attende la razza umana? Si stabilisce per principio che ad essere lontano dalla verità sono proprio coloro che affermano di conoscerla. Tale paradigma equivale a condannare di eresia tutti coloro che accennano ad una possibile verità. Pare ovvio che di fronte a tale assurdità, nessuno si sentirà libero di ipotizzare alcunché. Aggiungendo subito dopo, che forse un giorno qualcuno potrebbe riuscirci.

Giuro che non ho mai letto una cosa tanto controversa e assurda. Anche perché la verità non è cosa che può essere dimostrata con le parole, ma con qualcosa di speciale che io chiamo luce. Semplifico perché tanto qualsiasi cosa io possa dire in merito, sarà ritenuta insufficiente, essendo io secondo il teorema una di quelle persone che più di tutte è lontana dalla verità.

State pure sereni, perché mai nessuno potrà svelare la verità perché, la verità non può essere trasmessa essendo parte dell’anima; di un mondo oltre le piccole cose umane. Questo non significa che i risvegliati e i “nativi” si asterranno a tracciare possibili percorsi.
Mi chiedo cosa si aspettano questi umani dalla verità? - E in cosa consiste in definitiva secondo loro questa verità del nostro esistere in questo mondo tanto primitivo. Forse ci si aspetta che chi afferma di possedere la verità, sia anche in grado di dimostrarla? – Magari con qualche trucco o effetto speciale del tipo guerre stellari o tipo il mago di OZ? –

Pensate che possedere la verità significa influenzare la materia, spostare oggetti col pensiero….. creare scenari paradisiaci nella mente? –
E’ certo che coloro che saranno in grado di produrre tali prodigi, potranno essere solo demoni. Contrariamente la verità è manifesta per tutti coloro che sono giunti alla fine di un tunnel. Tipo l’ultimo Malanga pensiero. Ricercatore, ma soprattutto uomo coraggioso e retto, che io rispetto moltissimo, oltre ad essere legato da profondo affetto. Malanga per giungere a comprendere che il nocciolo, o se preferite, il disegno architettonico che apre le porte della verità, consiste nel conquistare, o meglio giungere alla consapevolezza, (verità che noi sosteniamo da anni) significa che ha “incontrato” l’essenza …. la fonte, il principio che governa tutte le cose …. visibili e invisibili, poichè partendo da un grande mistero, (almeno secondo gli umani)e cioè la verità sugli alieni attraverso lo studio degli addotti, è giunto ad una grande verità.

Se teniamo conto che per tale consapevolezza, ha impiegato quasi 30 anni dovrebbe rendere l’idea di come sia tortuoso e sofferto il cammino per trovare la strada di casa. Nulla è più sofferto e complicato quando devi cercare qualcosa che hai sotto i tuoi occhi, e non la vedi perché pensi che debba trovarsi chissà a quale profondità del tempo e dello spazio.
Noi, sono decenni che affermiamo che la verità è intorno a noi, e se non la “vediamo” è solo perché della verità abbiamo un concetto materiale, tanto è vero che la cerchiamo con gli arnesi della menzogna e dell’inganno.

So che per la stragrande maggioranza le conclusioni dell’ultimo Malanga disorientano perché ci si aspettava chissà quali rivelazioni. Invece questi dopo oltre 30 anni conclude affermando che il nocciolo duro del maggiore dilemma umano trova le sue verità nel raggiungimento della consapevolezza. Cosa che salvo per pochi, non significa assolutamente nulla, ma che diversamente abbattono le barriere e i limiti, del tempo e delle dimensioni.

Preciso che non ho menzionato Malanga per intendere chissà cosa! Ho citato Malanga perché lo ritengo a livello europeo se non a livello mondiale, il ricercatore più onesto e coraggioso, per non essersi fermato di fronte ai potenti ingannatori, come invece hanno fatto tutti gli altri servi del regime, per convenienza personale …. quindi il più autentico e rigoroso nella ricerca della verità.

Noi sosteniamo da tempo, che non è la verità ad essere complessa, irraggiungibile, ma è il vestito che indossate a tenervi piegati ai piedi dei demoni che governano la vostra anima.